Mario Tirino è assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi di Salerno.
Si occupa di sociologia delle culture digitali, mediologia del fumetto e della letteratura e teorie dei media. Ha curato i volumi I riflessi di Black Mirror (con A. Tramontana, 2018), Romanzi e immaginari digitali (con A. Amendola, 2017), Saccheggiate il Louvre. William S. Burroughs tra eversione politica e insurrezione espressiva (con A. Amendola, 2016). Ha scritto numerosi saggi scientifici sul fumetto, pubblicati in volumi e riviste accademiche, tra cui studi sul rapporto tra l’estetica di David Bowie e i comics, sugli adattamenti dei racconti di Poe, sull’iconografia di Gustave Doré (con A. Amendola), sullo spazio rizomatico in Chris Ware (con L. Di Paola), sulle trasposizioni fumettistiche della Divina Commedia di Marcello Toninelli (con L. Di Paola) e Go Nagai, sull’opera di Stan Lee e sul nesso tra lo Spider-Man del fumetto e quello dei film di Sam Raimi.
Con G. Frezza e L. Di Paola dirige «L’Eternauta», collana scientifica di studi su fumetto e media.

Volumi in vetrina

Libri in ordine alfabetico