François Corteggiani è uno die più stimati sceneggiatori nel panorama francese dedicato alla Nona Arte. Dopo varie esperienze nel mondo pubblicitario, comincia la sua carriera nel fumetto.

Dopo un passaggio-lampo in Spirou, entra a far parte di Pif Gadget dove dà vita al personaggio di Pif. Crea anche la serie Pastis e, con Pierre Tranchand, le serie Marine e Smith et Wesson.

Per le edizioni Glénat, riprende nel 1981, sempre con Pierre Tranchand, le serie Bastos et Zakousky e Chafouin et Baluchon per le riviste «Circus» e «Gomme!». Dopo la chiusura di quest’ultima, partecipa al mensile «Vécu» scrivendo De silence et de sang per Marc Males e Le Casque et la fronde per Walter Fahrer.

All’inizio degli anni Ottanta lavora per il giornale tedesco «Zack (super as)» per il quale scrive Peter O’Pencil, disegnato da Giorgio Cavazzano, con il quale realizzerà poi Capitan Rogers per «Il Giornalino» delle Edizioni San Paolo, così come Timothée Titan, prima per le edizioni Hachette, poi per la società Strip Art Features.

Dal 1984 collabora strettamente con «Le Journal de Mickey», dove crea con Pierre Tranchand le gag de L’École Abracadabra. Mentre continuano insieme la serie Marine, lavora anche con Philippe Bercovici per la Glénat. Dopo la morte di Jean-Michel Charlier è lui a riprendere le sceneggiature de La giovinezza di Blueberry disegnata da Colin Wilson, col quale ha creato la serie Thunderhawks per le Soleil Productions.

Dal 1992 crea anche storie espressamente per le testate italiane della Walt Disney Company.

François Corteggiani è stato anche il caporedattore per i fumetti della nuova versione di Pif Gadget (pubblicata dal 2004 al 2008).

Volumi in vetrina

Libri in ordine alfabetico