Lorenzo
 Bonetti (Bergamo, 1988), dopo un esordio come calciatore nell’Atalanta e nell’Albinoleffe decide, a 17 anni, di dedicarsi alla pallavolo. Gioca in Serie D a Grassobbio e poi nelle giovanili dell’Olimpia Bergamo, squadra con la quale nella stagione 2006-07 esordisce in prima squadra in Serie A.

Il suo talento lo porta alla Sisley Treviso, dove viene ingaggiato come secondo palleggiatore. Nella stagione 2010-11 è nuovamente in Serie A2 con il Volley Cavriago, e successivamente passa alla Callipo Sport di Vibo Valentia, entrando in Serie A1.

La sua fulminante carriera si arresta il 13 luglio del 2012, quando scopre la malattia: Linfoma non Hodgkin, un tumore alle cellule.

Bonetti non accetta la sconfitta e inizia la sua battaglia più grande. Che vince, il 13 giugno del 2013, quando, riuscirà a tornare in campo, conquistando di nuovo l’A1 con il Volley Milano.

Il 13, tatuato anche sul suo braccio destro in ebraico antico, è il suo numero fortunato.

Ritorna in Serie A2 nell’annata 2015-16 ingaggiato dalla Materdomini Volley di Castellana Grotte: al termine del campionato conclude la stagione con la squadra spagnola del Club Voleibol Teruel, in Superliga. Nella stagione 2016-17 veste la maglia della neopromossa in serie cadetta Volley Lupi Santa Croce, mentre in quella successiva si accasa al Romeo Normanna, in Serie B.

Volumi in vetrina

Libri in ordine alfabetico