Lorenzo
 Bonetti (Bergamo, 1988), dopo un esordio come calciatore nell’Atalanta e nell’Albinoleffe decide, a 17 anni, di dedicarsi alla pallavolo. Gioca in Serie D a Grassobbio e poi nelle giovanili dell’Olimpia Bergamo, squadra con la quale nella stagione 2006-07 esordisce in prima squadra in Serie A.

Il suo talento lo porta alla Sisley Treviso, dove viene ingaggiato come secondo palleggiatore. Nella stagione 2010-11 è nuovamente in Serie A2 con il Volley Cavriago, e successivamente passa alla Callipo Sport di Vibo Valentia, entrando in Serie A1.

La sua fulminante carriera si arresta il 13 luglio del 2012, quando scopre la malattia: Linfoma non Hodgkin, un tumore alle cellule.

Bonetti non accetta la sconfitta e inizia la sua battaglia più grande. Che vince, il 13 giugno del 2013, quando, riuscirà a tornare in campo, conquistando di nuovo l’A1 con il Volley Milano.

Il 13, tatuato anche sul suo braccio destro in ebraico antico, è il suo numero fortunato.

Ritorna in Serie A2 nell’annata 2015-16 ingaggiato dalla Materdomini Volley di Castellana Grotte: al termine del campionato conclude la stagione con la squadra spagnola del Club Voleibol Teruel, in Superliga. Nella stagione 2016-17 veste la maglia della neopromossa in serie cadetta Volley Lupi Santa Croce, mentre in quella successiva si accasa al Romeo Normanna, in Serie B.

Libri in ordine alfabetico